"UN SOGNO IN PUNTA" NON È UN PROGETTO, MA UN SOGNO CHE PRENDE VITA...
La danza è parte di me, della mia vita ma soprattutto delle mie creazioni in atelier.
 
E’ costantemente presente, quando creo, nella leggiadria del tulle, dello chiffon, dell’organza; nell’eleganza e nella fluidità delle forme semplici e pulite; nella grazia e dolcezza dei tessuti scelti
 
E non solo. Abbiamo spesso scattato capi della collezione riprendendo il mondo della danza, così come realizzato serate quali “Lo Schiaccianoci” dove il balletto è diventato parte stessa delle nostre creazioni.
 
Da ballerina, però, la voglia di riassaporare da vicino il profumo di pece dietro le quinte, il vivere quel momento magico dove la tua anima e il tuo corpo diventano un cosa sola con la musica ha continuato a battere forte nel cuore, osservando spesso le mie scarpette che tengo in atelier….. proprio loro così meravigliosamente capaci di creare un sogno e che meriterebbero come ho sempre pensato e cercato anche quando ero ballerina ma mai trovato, un giusto piccolo scrigno per riposare quando non volteggiano…….
 
E così in quel mio girovagare nel cercare di realizzare sogni, il fato ha voluto che incontrassi una persona che non stava ad osservarmi nel raccogliere le stelle, ma che le raccoglieva insieme a me per dare più luce ai desideri: Maria Rosaria Pugliese in arte” De_Sidus”.
 
Conosciuta per la richiesta di un altro prezioso dipinto a cui tenevo in modo particolare, non appena le ho parlato dei miei desideri ho scoperto due strade identiche e parallele che finalmente si incontravano e diventavano una cosa sola...
 
Le ho espresso il mio desiderio e in poche ore avevo realizzato il primo pezzo del “nostro” sogno: la sacchetta per riporre le scarpette dove le sue meravigliose mani e la sua grande arte avevano delicatamente dipinto un paio di punte rosa.
 
Mi conosci e sai che io però amo creare, un po’ come una fata, piccole fiabe. E così nasce la capsule “un sogno in punta”:
 
la sacchetta delle scarpe, lo zainetto con un meraviglioso tutu, sempre dipinto a mano, all’interno del quale riporre le scarpine e il proprio accademico e poi lasciando le prove e il palco, la danza continua con una gonnellina in tulle abbinata a delicate magliette dove Maria Rosaria ha dipinto diverse ballerine appositamente da lei create per me e il nostro progetto.
 
Diverse Accademie e Scuole di danza a cui ho presentato in anteprima il progetto, entusiaste, mi hanno richiesto delle personalizzazioni. E questo è possibile proprio perché tutto è fatto a mano, dipinto interamente a mano e rigorosamente sartoriale.
 
E il sogno prosegue e avrà presto nuove creazioni…… perché l’incontro tra una fata sognatrice ed un’artista è creativamente “vulcanico”.
 
Chiara Vitale